• Camperizzare un furgone

    Camperizzare un furgone 11 vani e scarpiera

    Camperizzare un furgone significa ricavare più spazio possibile dove poter stoccare provviste, vestiti e quant’altro. Un buon baule, dei vani, una scarpiera e degli armadietti sono il modo migliore per farlo. Abbiamo deciso quindi di realizzare dei vani sospesi destinati ad accogliere le riserve di cibo, il necessario per l’igiene, i libri e i giochi in scatola. E abbiamo sfruttato la terminazione angolare della cucina per realizzare una scarpiera. Camperizzare un furgone con mensole e vani Come prima cosa abbiamo fissato la mensola vera e propria, costituita da un’asse di legno tagliata della misura che volevamo, dalla quale abbiamo ricavato una libreria e un armadietto a sinistra e due armadietti…

  • In cucina con Havana - Ricette del ca...mper

    Verdure tristi saltate in padella

    Dopo la prima ricettina a base di nachos piccanti di brutto, non si poteva non sgrassare il palato con qualche verdurina saltata. Ecco quindi la seconda ricetta della rubrica In cucina con Havana – Ricette del ca…mper: verdure tristi saltate in padella! Il connubio di germogli di bambù e salsa di soia dona un colorito poco frizzante al piatto, conferendogli però leggerezza e digeribilità per compensare. Da qui il triste epiteto, ma un gusto decisamente meno cupo. Provare queste verdure saltate in padella per credere! Stoviglie da camper: Una padella antiaderente con relativo coperchio Tagliere e coltello Un piatto (o due, se siete magnanimi) Ingredienti per due persone: Una zucchina…

  • In cucina con Havana - Ricette del ca...mper

    Nachos piccanti di brutto

    Benvenuti alla prima puntata della rubrica In cucina con Havana – Ricette del ca…mper! Oggi vi presenteremo la prima ricetta, i fantastici nachos piccanti di brutto. Io e Silvia abbiamo camperizzato un furgone, trasformandolo in una casetta mobile molto accogliente di nome Havana. A entrambe piace molto cucinare ed entrambe siamo l’emblema della problematicità durante le cene tra amici. Lei è celiaca e mangia senza glutine, io sono vegetariana tendente al vegano per scelta etica. Siamo quelle persone che vengono bistrattate, derise, e mal sopportate alle grigliate di ferragosto o pasquetta, quando immancabilmente ti chiedono “vabé, ma il pane integrale lo mangi, no?” o “fa nulla se ti cuociamo la…