Letteratura,  Narrativa

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

Salvezza è un graphic novel del 2018 edito da Feltrinelli, scritto da Marco Rizzo e disegnato da Lelio Bonaccorso. Il testo racconta l’esperienza di Marco e Lelio a bordo della nave Aquarius, che si occupa(va) di soccorso in mare per conto della organizzazione non governativa SOS Mediterranée. Salvezza illustra cosa fanno le ONG nel Mediterraneo.

Aquarius fuorilegge

A novembre 2018 Aquarius è stata sequestrata e ha dovuto sospendere le attività. Alcuni governi, tra cui quello italiano, e le recenti politiche anti-accoglienza dell’Unione Europea, hanno reso il lavoro di recupero e soccorso impossibile. Dopo più di 30 mila salvataggi nel Mediterraneo dal 2016 fino ad oggi, la criminalizzazione delle ONG ha portato a un tragico aumento di morti in mare.

Eppure Marco e Lelio descrivono una realtà diversa, fatta di umanità e empatia. Raccontano le storie di chi ha subito violenze. L’ultimo, disperato tentativo di chi parte alla ricerca di un futuro migliore sfidando la morte. Raccontano la salvezza che portano le ONG nel Mediterraneo.

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

Le cause delle migrazioni moderne

Guerre e instabilità politica (spesso causate dall’intervento coloniale o bellico occidentale), fame, persecuzioni, terrorismo, povertà, violenza e stupri sono tra le cause principali che spingono i migranti ad attraversare il deserto e poi il mare.

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

Le prigioni libiche, all’interno delle quali si consumano efferati crimini e torture, sono solo l’ultimo degli orrori contemporanei descritti da chi è riuscito a scappare dai lager. Così come le persecuzioni in Eritrea o la violenza di Boko Haram in Nigeria. La salvezza ad opera delle ONG nel Mediterraneo, però, non è sempre scontata.

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?
Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?
Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?
Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

La propaganda ha trasformato in criminali coloro i quali cercano “solo la libertà”. E di conseguenza chi li aiuta, recuperandoli agonizzanti in mare.

Ritrovare l’umanità

Se fino a poco tempo fa la fotografia del corpo del piccolo Aylan senza vita aveva stimolato sdegno, oggi gran parte dell’opinione pubblica è diventata indifferente. Il dolore e al dramma di centinaia di migliaia di persone sono visti con sospetto e il sospetto si tramuta in odio. Nemmeno le storie di madri stuprate ripetutamente dai loro aguzzini riescono più a muovere le nostre coscienze.

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?
Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

Il graphic novel di Rizzo e Bonaccorso è uno spaccato di realtà in grado di mostrarci cosa succede davvero a bordo di navi come Aquarius. Ci racconta delle storie che non possono più lasciarci indifferenti. E ci ricorda come queste storie abbiano il diritto di conservare la loro dignità, senza essere mistificate dalla propaganda.

L’attività delle altre ong che operano nel Mediterraneo è seriamente a rischio. La chiusura dei porti e il rifiuto di accogliere gli esseri umani a bordo di queste navi stanno creando una emergenza umanitaria senza precedenti.

Salvezza: cosa fanno le ONG nel Mediterraneo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *