Europa,  Viaggi

San Marino lo Stato a forma di borgo

San Marino è un luogo davvero particolare, in quanto si tratta di una Repubblica indipendente, nonostante le sue dimensioni ridotte. San Marino lo Stato a forma di borgo è infatti poco più esteso di 60 km quadrati.

Il borgo (s)venduto al commercio

Il quarto stato più piccolo in Europa, è tranquillamente accessibile e non presenta frontiere o dogane. Il borgo antico si sviluppa in cima al monte Titano ed è raggiungibile in auto, a piedi o attraverso una funicolare.

Il primo impatto con San Marino lo Stato a forma di borgo è stato abbastanza traumatico. I suoi vicoli stretti sono presi d’assalto da migliaia di turisti di ogni nazionalità. E, cosa ben peggiore, San Marino è vittima soffocata del commercio. Tabacchi, armi leggere, souvenir, profumi, elettronica, paccottiglia di bassa qualità… sembra di essere a Livigno. Ma attorniati da millenni di storia.

La storia e la magia di questo borgo millenario sono infatti soffocate da orde di turisti in bermuda alla ricerca del prodotto commerciale perfetto.

Le mura e le torri

Ma facendosi largo tra la folla è possibile trovare oasi di pace e godersi panorami mozzafiato sulla Rocca Guaita e sulle mura.

Storicamente considerata la più antica Repubblica esistente al mondo, San Marino nasce da un piccolo insediamento cristiano, fondato dall’omonimo santo. Geloso della sua indipendenza, San Marino la custodisce fin dal giorno della sua fondazione.

Nei pressi della Basilica di San Marino, potrete scoprire le prime tracce di questa indipendenza.

Se il vostro obiettivo primario non è lo shopping, San Marino, lo Stato a forma di borgo, può essere visitato anche in una giornata. Percorrete le sue vie lastricate, lasciatevi accecare dal marmo bianco delle sue scalinate. Così facendo giungerete nel cuore del centro storico e in Piazza della Libertà, su cui si affaccia il Palazzo Pubblico.

Particolarità di San Marino sono le sue torri. La Rocca Guaita, la Cesta o Fratta e la Montale svettano e proteggono la Repubblica dall’alto della loro imponenza.

Prosegui l’itinerario verso il borgo e il castello di Gradara, eletta borgo più bello d’Italia 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *